Pisa

a cura della redazione di Reality Magazine


Festa della Donna la mimosa della Figli di Guido Lapi

Comprensprio del cuoio

“Per la Festa della Donna la mimosa della Figli di Guido Lapi nelle concerie, ma solo alle donne”

Gli estratti di Mimosa sono i tannini più utilizzati nel mondo per la concia delle pelli. E la Mimosa del Sud Africa è da sempre il tannino di riferimento, ben radicato nel “DNA” della pelle e del cuoio che si producono in Toscana. L’azienda sud africana NTE Ltd., il più antico produttore del mondo di estratti di mimosa, festeggia quest’anno 100 anni dall’inizio dell’attività. L’azienda Figli di Guido Lapi di Santa Croce sull’Arno, che ne è l’agente italiano “da sempre”, ha celebrato l’evento con una Mimosa… diversa dal prodotto che consegna giornalmente in tutta Italia, giocando sulla doppia valenza della mimosa: il tannino per la conceria, e il simbolo della Festa della Donna.

Il 5 e 6 marzo più di 350 mazzolini di fiori di mimosa sono stati consegnati alle donne che lavorano in oltre 100 concerie e aziende del Comprensorio del Cuoio, a Santa Croce sull’Arno, Ponte a Egola, Castelfranco di Sotto e Fucecchio. L’inaspettato omaggio, in un sacchettino che riproduceva quello del prodotto ben conosciuto nelle concerie, era corredato da un bigliettino di auguri che spiegava il significato dell’iniziativa: “Da 100 anni la mimosa nelle concerie, oggi la portiamo solo alle donne. Forte cento anni - forte come l’elefante, l’animale emblema del produttore, che significa anche la memoria e il riconoscimento per le cose importanti. E le donne sono importanti. Oggi la nostra Mimosa è per le donne.” La Figli di Guido Lapi si è spostata nel comprensorio con un camion e un Maggiolino d’epoca, addobbati per l’occasione.

Spettacolo Teatrale Due più due ...fa cinque

Teatro Verdi Santa Croce sull'Arno

08/03/2020

la Pubblica Assistenza di Santa Croce sull'Arno ha organizzato un evento teatrale di beneficenza

"Due più due... fa Cinque!" è lo spettacolo teatrale della compagnia TRIO & DINTORNI che vi farà passare una divertente serata in occasione della Festa della donna ma farà anche bene alla comunità: il ricavato sarà infatti devoluto alla Pubblica Assistenza Santa Croce sull'Arno - Staffoli - Ponte a Egola per l'acquisto di un pulmino attrezzato per il trasporto di persone disabili.
La realizzazione di questo evento è resa possibile grazie al patrocinio e al sostegno del Comune di Santa Croce sull'Arno e con il partenariato della ProLoco Santa Croce sull'Arno e dell' Avis Comunale Staffoli

Per info e biglietti è possibile rivolgersi direttamente alla ProLoco (0571 31101) o alla Pubblica Assistenza (0571 33333).

Prima edizione del premio di drammaturgia "Silvano Ambrogi"

Vecchiano Migliarino

L'Associazione "La Voce del Serchio" ed MdS Editore insieme per valorizzare la cultura locale

È tutto pronto per il concorso di drammaturgia brillante “Silvano Ambrogi”, organizzato dall’associazione culturale “La Voce del Serchio” in collaborazione con la casa editrice MdS Editore, con il patrocinio del Comune di Vecchiano.
Seguendo la propria stella polare, che è il sostegno alla conoscenza e alla diffusione di libri, autori e case editrici del territorio, l'associazione ha deciso di indire questo concorso in collaborazione con una delle case editrici più attive dell'area pisana, dedicandolo a Silvano Ambrogi.
La tematica del Premio è legata appunto alla tipologia delle opere create da Silvano Ambrogi e la decisione di intitolarlo a lui nasce dal legame che, pur essendo nato a Roma nel 1929, ha avuto con il territorio e con la popolazione di Migliarino, il luogo dove ha deciso di rimanere per sempre.
Lui che era orientato verso altri interessi, quello della burla, della commedia satirica, espressi mirabilmente nella sua prima commedia "I Burosauri", quando viveva a Migliarino si trovò nella condizione d'animo più adatta a scrivere il suo romanzo, "Le svedesi", ambientato proprio a Bocca di Serchio, con i suoi amici protagonisti.
"Le svedesi" rappresenta il suo primo libro di successo ed è ambientato proprio in Bocca di Serchio, dove un gruppo di ragazzi trascorre la lenta e malinconica estate del ’57 in attesa dell’arrivo delle “straniere”, miraggio di giovani donne bellissime e dai costumi disinibiti, che non arriveranno mai.
Il regolamento del concorso potrà essere trovato sul sito della casa editrice, www.mdseditore.it, dove c'è anche il bando liberamente scaricabile: www.mdseditore.it/concorsi/premioambrogi/, che potrete trovare allegato anche qui sotto in pdf.
I moduli compilati dovranno essere recapitati a MdS Editore, entro e non oltre le ore 13.00 del 31 marzo 2020 in uno dei seguenti modi:
Via email all’indirizzo premioambrogi@mdseditore.it indicando nell’oggetto della email: Iscrizione al Premio Silvano Ambrogi (con nome e cognome del partecipante).
Spediti o consegnati a mano nella sede di MdS Editore, in viale Casapieri 23, 56019 Avane (Pisa).
La giuria sarà presieduta da Paolo Giommarelli e composta da: Sabina Ambrogi, Mario Cristiani, Fausto Guccinelli, Eva Marinai, Mariella Luzi, Francesca Franceschi, Francesca Petrucci.

L'appuntamento con la premiazione è per le 18 di sabato 30 maggio al Teatro del Popolo di Migliarino (Vecchiano).

Mostra di Fulvio Leoncini: "Al crocevia del crepuscolo"

Casaconcia Ponte a Egola via 1 maggio 82/84

09/11/2019

A casaconcia si inaugura la mostra “Al crocevia del crepuscolo” Negli spazi espositivi del Consorzio Vera Pelle l’esposizione di Fulvio Leoncini
Si terrà sabato 9 novembre alle ore 17 l’inaugurazione della mostra “Al crocevia del crepuscolo” dell’artista Fulvio Leoncini. L’esposizione si terrà all’interno degli spazi espositivi del Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, denominati casaconcia.
La mostra “Al crocevia del crepuscolo” è l’evento artistico conclusivo per l’anno 2019. Lo spazio espositivo casaconcia ospiterà per questo appuntamento Fulvio Leoncini.

La mostra sarà visitabile fino al 7 dicembre 2019 in Via I° Maggio 82/84 – Ponte a Egola, con i seguenti
orari: dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14.30 alle 17.30, mentre sabato dalle 10 alle
12:30 e dalle 16 alle 19:30. Ingresso gratuito.
per informazioni.
CONSORZIO VERA PELLE ITALIANA CONCIATA AL VEGETALE
Via I° Maggio, 82/84 - 56028 Ponte a Egola – San Miniato - Pisa – Italy
Tel +39 0571 485158 - Fax +39 0571 499450 - mail: info@pellealvegetale.it

Comunicato stampa

Inaugurazione dell'opera #GIOMmy dell'artista Giovanni da Monreale

Santa Croce sull'Arno

23/10/2019

Tale statua, raffigurante un bambino seduto sulla panchina intento a giocare ad un videogame sullo smartphone, è stata commissionata da Masoni Industria Conciaria S.p.A. come regalo al proprio Comune.
All’evento hanno preso parte, oltre al titolare Fabrizio Masoni, il Sindaco Giulia Deidda con l’assessore alle politiche educative e culturali Elisa Bertelli, Sofia Capuano responsabile U.O. servizi educativi, l’artista stesso, lo YouTuber / Instagrammer fiorentino WikiPedro, chiamato a raccontare il punto di vista dei giovani ed alcune classi dell’Istituto comprensivo di Santa Croce sull’Arno.
Il creatore della scultura, nativo siciliano trapiantato in Toscana dal 2002 per completare gli studi all’Accademia di Belle Arti, ha collaborato per anni con artisti e laboratori dell’area Apuo-Versiliese ed ha fondato la propria officina-laboratorio a Pietrasanta.
Proprio nella sua città ha installato il primo progetto di recupero urbano nel 2013.
Inquadrato come “Urban Artist” le sue sculture in vetroresina si trovano a Bologna, Torino, Livorno, Genova, Lucca e rientrano nell’ambito della “Street Art 3D”.
Dal 2016 due sue opere; “N. 8” e “N. 17” fanno parte del Parco Internazionale della Scultura Contemporanea di Pietrasanta.
Le opere di Giovanni da Monreale rappresentano semplici scene di vita quotidiana e prendono il titolo di “Games”.
L’intero progetto si pone la volontà di far riflettere sul nostro tempo e coglie l’esigenza di dare nuova luce ed energia ai centri urbani.
L’azienda Masoni Industria Conciaria S.p.A., da sempre attenta a tematiche sociali e culturali, ha deciso di regalare ed installare l’opera #GIOMmy nella piazza dove ha sede la propria attività. GIOMmy è il connubio tra street-art, tecnologia e sociologia.
L’opera vuole far riflettere su come possa prendere forma il futuro dei giovani.
L’evento è stato patrocinato dal comune di Santa Croce sull’Arno.



         
                     

 

Powered by: MR GINO