Reality 87

Sfoglia il numero 87 di Reality Magazine

marzo 2017


EDITORIALE: Mille giorni di te e di me

copertina reality 87


Ennesimo centro per la Rai. Anche quest'anno il Festival della canzone ha fatto oltre
il 50% di share.
Personalmente mi e` piaciuta molto la conduzione, che ha valorizzato volti noti, ma
provenienti da altri settori. Ad esempio Favino: bravissimo attore, conosciuto per i suoi ruoli in teatro, le interpretazioni cinematografiche e, non ultimo, il ruolo di camionista per la famosa pasta.

Posso con tranquillita` affermare che la sua conduzione, a volte ironica, ha lasciato il segno.
E cosa dire del suo monologo? Se ci penso, ancora adesso mi vengono i brividi.
La formazione teatrale predispone a varie interpretazioni. Se sei bravo sul palcoscenico
molto probabilmente lo sarai anche quando ti esibirai negli altri ambiti.

Quest'anno ha trionfato la canzone italiana. Del resto, con un direttore artistico del genere che cosa ti aspettavi? Naturalmente sono ironica, ma con Baglioni si ha sempre una sicurezza, una prospettiva: Mille giorni di te di me. Di Michelle Hunziker cosa dire? "meravigliosa, meravigliosa, meravigliosa!"

Qualche fake news ha sfiorato il festival. Forse anche noi, dicendo di un 50% di share, abbiamo creato una face. La creiamo proprio adesso perche┼L gli ascolti sono di piu`, o forse perche┼L sono di meno? A quale fonte abbiamo attinto? Abbiamo verificato i dati ufficiali, abbiamo consultato i vari social o blogger o l'abbiamo saputo semplicemente dall'amico su Facebook?
Bell'argomento! E` stato anche trattato da noi giornalisti locali della carta stampata −
quotidiani e periodici − insieme a quelli del web, nel consueto incontro con il vescovo di
San Miniato, monsignor Migliavacca, rifacendoci alla lettera del Santo Padre, in occasione della giornata del santo protettore dei giornalisti.

L'indicazione del papa ai giornalisti e` di far attenzione alle fake news, di operare in maniera seria e professionale, poiche┼L ognuno di noi, nel suo piccolo, e` responsabile della notizia che da` e del modo di raccontare l'accadimento. Bisogna pensare sempre al rispetto della persona, in qualsiasi situazione si possa trovare. Penso che il papa non si riferisse certo alle piccole inesattezze in cui ognuno puo` incorrere nella comunicazione della notizia, ma soprattutto a non diffondere notizie assolutamente non vere, inventate o falsate per destabilizzare situazioni o attaccare persone. Su queste dobbiamo lottare e ricordarci sempre che una notizia sbagliata data dagli organi di stampa, provoca sempre molti danni oltre a squalificarci professionalmente. Nessuno e` perfetto e tutto puo` accadere, ma quando si e` in buonafede, si puo` rimediare all'errore e venirne fuori.

Cio` che oggi, come gia` detto, succede attraverso i social, porta tutto all'esasperazione:
ogni persona diventa portatore di notizie piu` o meno interessanti, piu` o meno vere. Vorrei ricordare che anche un semplice fruitore del mezzo, mette in rete quel che scrive e firma.
Magari lo fa ingenuamente, e non considera che il web e` dilagante.
Scusatemi se sono critica. Il web in tutte le sue sfaccettature e` molto utile, ma bisogna
farne un uso quanto mai oculato e serio, per non renderlo uno strumento negativo, da
quello straordinario mezzo al nostro servizio che e`.



Il direttore

Margherita Casazza

Sfoglia il nuovo numero



I consigli  di Reality su...

IN VIAGGIO CON

MUSEO DI DOCCIA

DOMENICO DIFILIPPO

L'ARTE IN ITALIA

ANDAR PER BORGHI

TOSCANA MERAVIGLIOSA

NOVITA' EDITORIALI

TRAGUARDI RAGGIUNTI

PELLE  & DESIGN

CASACONCIA

S COME SCIARADA

90 ANNI DI CARNEVALE D'AUTORE

TEATRO: OMBRA DIVA

CINEMA: LUCA GUADAGNINO

MUSICA: ROLANDO PANERAI UN MITO QUELLA VOCE


 

Powered by: MR GINO